Una scossa di terremoto di magnitudo 4.8 è stata avvertita alle ore 15:48 di oggi (25 gennaio); il terremoto è stato localizzato con i dati delle stazioni della Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico di Garfagnana, a circa 35 chilometri a Nord di Lucca e ad una profondità di 15,5 km.

La scossa è stata chiaramente percepita a Lucca dove diverse persone sono scese per strada, ma anche a Massa Carrara e in Versilia; meno spavento per gli abitanti del sud della regione, a Siena e Arezzo. Ma la terra ha tremato anche a Bologna, Modena, Reggio Emilia, qualcuno afferma di averla sentita anche a Milano, negli edifici più alti.

Ai vigili del fuoco non risultano conseguenze a persone o cose, anche se al comando sono giunte diverse telefonate da parte dei cittadini. Accertato anche lo stato delle opere d’arte degli Uffizi e della cupola del Duomo di Firenze, fortunatamente non sono stati riscontrati danni.

Dopo la prima, sono già sette le successive scosse di assestamento di magnitudo uguale o leggermente superiore al 2.0. Ci sono squadre di vigili del fuoco in ricognizione sul territorio mentre due elicotteri si sono alzati in volo da Bologna e Genova per sorvolare l’area.

Come spesso accade negli ultimi tempi, la notizia del terremoto è subito rimbalzata su Twitter (con hashtag #terremoto), è proprio dal Social Network, infatti, che è stato possibile raccogliere le prime informazioni.