Una nota della Protezione Civile informa che alle 20.50 di venerdì 22 novembre si è registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 della scala Richter nelle province di Pavia e Alessandria. L’epicentro nel comune di Godiasco-Salice Terme ad una profondità di 3 km circa. Il movimento tellurico è stato avvertito dalla popolazione soprattutto nelle altre località prossime all’epicentro come Rivanazzano e Casalnoceto. Dalle verifiche effettuate dal Dipartimento lombardo della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone e/o cose. Le province di Pavia ed Alessandria hanno poi subito un’altra scossa, di magnitudo 3.3, alle 0.04 di sabato. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 2,9 km ed epicentro in prossimità di Voghera (PV) e di Berzano di Tortona (AL).

E’ il quinto terremoto in tre giorni nel distretto sismico dell’Appennino Ligure visto che nella mattinata di giovedì 21 novembre sono state registrate dall’ Ingv tre scosse sismiche nella zona dell’Oltrepò Pavese. La prima, di magnitudo 3.1, alle 11.34, la seconda, di magnitudo 3.8, alle 11.36, la terza di magnitudo 2.5, alle 11.40. L’epicentro della più intensa delle tre scosse è stato individuato a Rivanazzano (PV), a una profondità di 4,5 km. Non sono stati segnalati danni a persone e cose ma per precauzione alcuni edifici sono stati fatti evacuare: tra questi anche la Fondazione Don Gnocchi di Salice Terme da cui circa 250 persone, tra pazienti e operatori, sono usciti per poi rientrare.

A Retorbido due abitazioni hanno riportato crepe alle pareti ed è stata chiesta l’agibilità dai vigili del fuoco mentre è stato fatto evacuare un edificio scolastico del paese e un altro a Rivanazzano. I Comuni interessati avevano emesso ordinanze di chiusura delle scuole per venerdì 22 novembre e quelli di Rivanazzano e Godiasco hanno attivato il Piano di Emergenza Comunale. Il volontariato di Protezione Civile è stato attivato a livello locale, principalmente per supporto informativo alla popolazione. Nella stessa zona, e c’era si era verificata un’altra scossa il 13 novembre, avvertita anche in Liguria.

Paolo Sperati su @Twitter @Facebook