Una scossa di terremoto, di magnitudo 3.9, è stata registrata tra le province dell’Emilia Romagna Bologna e Modena. La scossa di terremoto è soltanto l’ultima di una serie che negli ultimi giorni si è verificata nella medesima zona dell’Appenino (per il momento se ne sono contate ben otto, tutte di magnitudo superiore a due.

I comuni più vicini all’epicentro della scossa di terremoto, che si è verificata ad una profondità di dieci chilometri, sono Lizzano in Belvedere, Gaggio Montano, Porretta Terme e Fanano. La scossa, pur essendo stata avvertita dalla popolazione interessata, non sembra aver provocato danni.

Gli ultimi movimenti tellurici che si sono verificati nelle zone limitrofe erano invece stati registrati all’ora 1:07 dell’altra notte: l’epicentro del terremoto, in questo caso, era a cinquantasette chilometri di profondità (si è verificata tra Bologna e Pisa) e la magnitudo di 3.1. Alle ore 13:14 di oggi, invece, è stata registrata un’altra scossa ancora: epicentro a undici chilometri, magnitudo di 2.3.