Ancora scosse di terremoto vicino ad Amatrice, in provincia di Rieti, dove stanotte la terra ha ripreso a tremare. Come riferito dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma di magnitudo 3.9, registrato alle 2.25, ha avuto ipocentro a 12 km di profondità mentre l’epicentro è stato localizzato a soli 4 km da Cittareale (Rieti), 12 km da Montereale (L’Aquila), 18 km da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) e 19 km da Cascia (Perugia).

Terremoto, nessun danno a persone o cose

Stanotte, intorno alle 23.41, un’altra scossa ha fatto tremare Amatrice con una magnitudo di 3.5: ipocentro a 11 km di profondità ed epicentro a 5 km da Cittareale (Rieti) e 17 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). Sempre in questa zona, già duramente colpita dai terremoto del 24 agosto e del 30 ottobre, mercoledì mattina era stata registrata una scossa di magnitudo 3.1. Fortunatamente non si sono registrati né danni a persone né a cose. La situazione sembra essere sotto controllo.

Terremoto anche ad Arezzo

Alle 2.39, infine, è stata registrata una scossa di magnitudo 3.1 ad Arezzo, secondo quanto riferito dall’Ingv. Si tratta di un sisma a 9 km di profondità il cui epicentro è stato localizzato a 2 km da Pieve Santo Stefano (Arezzo), 15 km da San Giustino (Perugia) e 16 da Verghereto (Forlì-Cesena). Neanche in questo caso si sono registrati danni.