Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata alle 0.18 del 15 agosto nel distretto sismico delle Alpi Apuane, cioè in Toscana, nelle zone della Lunigiana e della Garfagnana, e in una parte della Liguria orientale. La profondità dell’epicentro è di 6,5 Km (foto by InfoPhoto).

I comuni coinvolti entro un raggio di 10 Km dall’epicentro sono: Casola in Lunigiana (Ms), Giuncugnano (Lu) e Minucciano (Lu). In un raggio tra 10 e 20 Km sono stati coinvolti i comuni di: Castelnuovo Magra (Sp), Ortonovo (Sp), Collagna (Re), Carrara (Ms), Comano (Ms), Fivizzano (Ms), Fosdinovo (Ms), Licciana Nardi (Ms), Massa (Ms), Montignoso (Ms), Camporgiano (Lu), Careggine (Lu), Piazza al Serchio (Lu), San Romano in Garfagnana (Lu), Seravezza (Lu), Sillano (Lu), Stazzema (Lu) e Vagli Sotto (Lu).

Non si registrano feriti o danni. I vigili del fuoco di Carrara riportano che si è staccato un cornicione dal Duomo, senza colpire persone. In diversi comuni parte della popolazione è scesa in strada per la paura.