Notte di paura ad Amatrice ma anche in Abruzzo, Marche e Roma dove è stata avvertita una scossa di terremoto di magnitudo 4.2. Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma – verificatosi intorno alle 0.34 – ha avuto ipocentro a 8 km di profondità; epicentro a 3 km da Amatrice, 9 km da Campotosto (L’Aquila), 15 km da Cortino (Teramo) e 16 km da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno).

Ad avvertire la scossa di terremoto soprattutto le famiglie che attualmente alloggiano nelle soluzioni abitative di emergenza, dopo che il terremoto dello scorso agosto ha devastato le loro case. Una scossa che, dunque, è stata sentita anche in Abruzzo, Umbria, Marche e persino a Roma.

Oltre 15 le repliche, tutte di lieve intensità: la più forte è stata di magnitudo 2.1 alle 2.41.