Una studentessa, in Texas, ha aperto il fuoco e poi si è suicidata. Secondo quanto riferito da uno sceriffo della contea di Brewster alla Cnn, la ragazza avrebbe colpito un’altra studentessa ad una gamba, senza alcun motivo. Anche un agente sarebbe rimasto ferito ma al momento le notizie risultano essere assai frammentarie. Il luogo della sparatoria è una scuola superiore in Texas, ad Alpine, a circa 350 chilometri da El Paso, città americana al confine con il Messico. Non si conoscono, tra l’altro, né l’identità della studentessa che ha aperto il fuoco né il motivo che l’ha spinta a compiere questo gesto.

Texas, un agente ferito da un collega

Momenti di tensione anche in tutte le altre scuole della zona, in località Alpine (con circa 6.500 abitanti), dove le strutture sono state messe in sicurezza; agli studenti, invece, è stato chiesto di non uscire né entrare in attesa che terminasse l’operazione di polizia nella scuola superiore del Texas. Inizialmente si era parlato di due persone in fuga, dunque di un eventuale complice: notizia che, poi, è stata ampiamente smentita.

Nel corso della sparatoria – avvenuta a due settimane dall’inizio delle elezioni – sarebbe rimasto ferito anche un agente di polizia colpito da un altro collega, per errore. L’istituto, che conta 280 studenti, è stato messo in sicurezza e la situazione, dopo poche ore, è tornata alla normalità.