Google celebra il 6 ottobre attraverso un doodle un anniversario dedicato al mondo dell’esplorazione. Ricorre infatti il centenario della nascita di Thor Heyerdahl. Antropologo norvegese, egli acquisì notorietà mondiale per aver attraversato nel 1947 l’Oceano Pacifico, dal Perù alla Polinesia, a bordo di una zattera, insieme ad altri cinque membri dell’equipaggio.

Il suo scopo era dimostrare che le antiche civiltà erano in grado di compiere lunghi viaggi in mare, per cui i contatti tra culture molto diverse erano possibili. La zattera fu denominata Kon-Tiki, dal nome di una divinità Inca. Heyerdahl fu ispirato dai resoconti dei conquistadores, oltre che da reperti archeologici, su possibili contatti antichi avvenuti tra le popolazioni del Sudamerica e quelle polinesiane, di cui allora non esistevano prove certe. Il nome Kon-Tiki fu usato per un libro e un documentario che illustrarono quella spedizione e diventarono celebri in tutto il mondo (il documentario vinse un Oscar nel 1951).

Nel 1955 Heyerdahl compì una spedizione di diversi mesi nell’Isola di Pasqua. Nel 1969 tentò di attraversare l’Oceano Atlantico a bordo di due imbarcazioni costruite dalla pianta del papiro. Le barche vennero preparate seguendo alcuni antichi disegni egizi. Tuttavia, dopo aver percorso circa 4.000 miglia, le barche si distrussero e gli equipaggi vennero salvati da uno yacht di passaggio. Il doodle di oggi descrive la famosa spedizione sulla zattera Kon-Tiki, mentre la “elle” raffigura uno dei monumenti dell’Isola di Pasqua.