Dal prossimo 2 ottobre, nella prestigiosa sede dei Musei Capitolini di Roma, la mostra “Tiepolo: i colori del disegno” proporrà un viaggio alla scoperta della figura e dell’opera di colui che è ritenuto, oltre che uno dei più grandi pittori di tutti i tempi, anche uno dei più formidabili talenti nel disegno.

Grazie all’esposizione di un cospicuo numero di fogli, provenienti da istituzioni museali, fondazioni e collezioni private, verrà così svelata, per la prima volta nella Capitale, la dinamica inventiva e produttiva di Giambattista Tiepolo. Testimonianze che restituiscono il momento delicatissimo e irripetibile in cui il disegno getta le regole della straordinaria visione pittorica di questo artista, accompagnato nella sua avventura dai figli Giandomenico e  Lorenzo. 90 opere grafiche gettano luce su un “dietro le quinte” che coglie il primo intuito e lo trasforma in una progressione sempre originale di soluzioni fino a renderlo il miracolo di cui Tiepolo è maestro: il disegno pittorico.

Una mostra che nasce dal desiderio di presentare la prepotente e carismatica personalità di questo artista straordinario, che si staglia, con pochi paragoni, sulla grande scena dell’arte figurativa del Settecento europeo, ma anche il lavoro dei figli, iniziati dal padre alla natura multiforme del disegno, al suo carattere progettuale ma anche con le sue valenze di studio, di analisi compositiva e di documentazione.

L’illusionismo spaziale, l’insuperabile resa della luce, le finzioni mitologiche e la sapienza narrativa della straordinaria visione pittorica del Tiepolo ebbero infatti il loro momento fondante nel disegno, aspetto che lo vide esprimersi come geniale e fecondissimo artefice e insieme cifra secondo cui seppe organizzare e dirigere la diversificata attività del suo fiorente atelier.

La mostra – che resterà aperta fino al 18 gennaio 2015 – si avvale inoltre di un team di curatori di grande prestigio, formato da Giorgio Marini (Gabinetto disegni della Galleria degli Uffizi), Massimo Favilla e Ruggero Rugolo che hanno voluto, in questa importante occasione, non solo ripercorrere l’evoluzione del linguaggio grafico di Giambattista Tiepolo, ma valorizzare alcune collezioni poco note in Italia attraverso un’accurata selezione di fogli sinora raramente se non mai esposti. Opere che svelano la “meccanica” del processo creativo tiepolesco, nel suo sempre cangiante vocabolario espressivo.

Le quattro sezioni della mostra riuniscono quindi disegni e una scelta di acqueforti secondo nuclei tematici salienti, declinandoli al contempo secondo la gamma delle loro modalità tecniche: dal “progetto” ai “pensieri”, dai “ricordi” ai “divertimenti”, cui si aggiunge una calibrata selezione di dipinti, con il compito di introdurre e in qualche modo rappresentare gli esiti pittorici di ciascuna tipologia grafica.

Orario: martedì-domenica 9.00-20.00

Biglietto integrato Mostra “Tiepolo: i colori del disegno” e Musei Capitolini:

€ 15,00 intero; € 13,00 ridotto; € 2,00 ridottissimo

LEGGI ANCHE:

Frida Kahlo e Diego Rivera: l’arte e la vita protagonisti dell’autunno di Palazzo Ducale

Segantini in mostra a Milano: a Palazzo Reale la più completa panoramica dedicata all’artista

Van Gogh mostra Milano: L’uomo e la terra protagonisti dell’autunno di Palazzo Reale

photo credit: jacqueline.poggi via photopin cc