Attualmente il bilancio è di un morto e trenta feriti, ma potrebbe aumentare. Il tifone noto col nome di Halong si è abbattuto sul sud-ovest del Giappone, portando con sè raffiche di vento ad oltre 200 Km/h. Sulle zone colpite si sono rovesciate anche piogge torrenziali (nella prefettura di Mie, ad ovest di Tokyo) che possono provocare grandi alluvioni e frane.

In preparazione all’arrivo della tempesta, le autorità hanno consigliato l’evacuazione di circa un milione di abitanti. Sabato 9 agosto sono stati cancellati 470 voli; altri 143 aerei sono rimasti a terra domenica 10 agosto. E’ stato sospeso anche il servizio di alcuni convogli ferroviari ad alta velocità. Halong si sta spostando verso l’est della nazione. A Tokyo sono previsti circa 40 cm di pioggia e forti venti. Un mese fa un altro tifone, chiamato Neoguri, uccise diverse persone e causò forti distruzioni nel sud del Giappone.