Jefferson Hack torna ad interpretare lo stile Tod’s per l’autunno inverno 2013/2014 con la collezione Tod’s No_Code e lo fa insieme ad un grande artista e fotografo americano, Sam Falls.

Colour Theory”, questo il nome della collezione che si compone di cinque differenti modelli da uomo e quattro da donna basati sui modelli: dall’iconica Oxford, al desert boot e al Chelsea boot e, novità di stagione, un modello con la fibbia.

Tutti i modelli soni realizzate con pellami e camoscio di alta qualità, disponibili in una vasta gamma di colori, e sono caratterizzati dalla innovativa suola in gomma con l’inserto “micro” che la rende estremamente leggera e funzionale.

«Per questa stagione Sam Falls ha usato una tecnica che combina analogico e digitale, pitturando sopra le immagini fotografiche e modificando il naturale processo della post-produzione. Questa sinergia tra tradizione e innovazione è anche la sintesi di quello che faccio con Tod’s No_Code: lavorare con l’Heritage e la tradizione artigianale del Made in Italy di Tod’s per portarla nel 21esimo secolo con il mio approccio creativo e di storytelling», spiega Jefferson Hack.

Nata dal desiderio di sviluppare la scarpa perfetta per uomo e per donna, Tod’s No_Code rompe le convenzioni e supera le abitudini, le distinzioni tra notte e giorno, tra codici formali o casual, tra business e tempo libero.

Durante tutta la stagione il mini sito dedicato a Tod’s No_Code (www.todsnocode.com) sarà arricchito di contenuti esclusivi, che permetteranno agli utenti di scoprire la collezione attraverso iniziative speciali digitali.

(Seguitemi domani su Twitter per il live twitting con l’hashtag #TODSlivexperience, vi porterò direttamente all’interno dell’azienda Tod’s a scoprire i segreti dello stile e dell’eccellenza italiana)