Si chiama Tokelau l’arcipelago che nel Pacifico è diventato 100% solare.

A rischio a causa dei cambiamenti climatici che stanno avvenendo sul nostro Pianeta, l’arcipelago, grazie al sostegno della Nuova Zelanda, che la amministra, ha potuto costruire tre reti elettriche a energia solari che gli hanno permesso di rendersi indipendenti dagli agenti inquinanti e dall’elevato costo richiesto dai generatori diesel.

Adesso l’isola vive completamente grazie all’energia solare che alimenta queste reti elettriche.

Il ministro degli Esteri neozelandese, Murray McCully, ha spiegato che “il progetto di energia rinnovabile di Tokelau è una prima mondiale. I suoi tre atolli ora hanno sufficiente capacità solare da soddisfare i bisogni di elettricità”.

Prima di ora l’arcipelago era alimentato dal diesel e questo carburante richiedeva ingenti costi di gestione e utilizzo, senza contare l’impatto ambientale devastante.

I 1500 abitanti delle isole possono dirsi fortunati e fieri per l’esempio importante che stanno portando al mondo intero, ancora troppo legato al petrolio.