Un autista polacco, poi risultato positivo al test sull’alcol, guidando in contromano un’autocisterna sulla tangenziale di Torino, ha investito due auto provocando il decesso di un automobilista e ferendo altre 4 persone. Ha percorso ben due chilometri contromano e poi si è ribaltato. La vittima di questo terribile incidente è Pierluigi Toselli, di 63 anni, originario di Monasterolo di Savigliano (Cuneo) che è morto proprio nel giorno del suo compleanno. E’ stato travolto da quell’autocisterna mentre si trovava alla guida di una Renault Scenic in compagnia della moglie che, adesso, si trova in ospedale, in gravi condizioni, con frattura alle gambe.

Camion contromano, alla guida un ubriaco

L’autista che, stando alle prime indiscrezioni, era sotto effetto dell’alcol, è in stato di arresto. Meno gravi, invece, sarebbero le condizioni della seconda macchina investita: si tratta di una Fiat Panda a bordo della quale c’era una coppia, marito e moglie che adesso sono stati ricoverati al San Luigi di Orbassano ma che non sarebbero, fortunatamente, in pericolo di vita.

Camion contromano, trasportava idrossido di sodio

L’autocisterna, come emerge dalle indagini, guidata da un autista polacco, stava trasportando circa 20mila litri di idrossido di sodio, ed era entrata contromano a Orbassano, alla periferia sud di Torino, scontrandosi poi contro le due auto e cagionando il decesso di uno degli automobilisti.