Non si riesce a trovare una spiegazione per l’omicidio avvenuto in via Chiesa della Salute a Torino. Una coppia è stata trovata morta in casa e l’amara scoperta è stata fatta grazie alle segnalazioni dei vicini che si erano insospettiti di qualcosa. Da giorni, infatti, c’era uno strano fetore che proveniva da quell’abitazione, dalla casa dell’orrore. La donna è stata trovata con la gola tagliata mentre l’uomo impiccato. A trovarli senza vita i vigili del fuoco e gli uomini della Squadra Mobile che – allertati dai vicini di casa della coppia – sono saliti al primo piano del loro appartamento sito nel quartiere Borgo Vittorio di Torino.

Il medico legale – intervenuto sul posto – ha fatto i rilievi del caso e, stando alle prime indiscrezioni, si sarebbe trattato di un omicidio-suicidio. Le due vittime si chiamavano Antonio Missud, 51 anni, disoccupato di Torino; lei invece, era Diana Gogoroia, 36 anni, un’addetta alle pulizie di origine moldava. L’ultima volta che sono stati visti dai vicini di casa è stato venerdì quando la donna sarebbe rientrata da un viaggio di piacere, una vacanza a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno. Sembravano felici, poi l’orrore. I due, infatti, sono scomparsi nel nulla, non si sono più fatti vedere né dai vicini di casa né dai parenti.

Accade nel quartiere Borgo Vittorio di Torino

A richiamare l’attenzione dei vicini di casa – che hanno chiamato i soccorsi – è stato il terribile fetore che usciva dalla casa. A seguito delle segnalazioni, immediato è stato l’intervento delle forze dell’ordine che hanno fatto l’amara scoperta trovando senza vita i due corpi. Non c’era più niente da fare, inutili sarebbero stati i soccorsi.

Stando alle prime indiscrezioni, l’uomo avrebbe avuto la fedina penale macchiata da una denuncia per “minaccia e violenza su persone e per esercizio arbitrario delle proprie ragioni”. Una denuncia che risalirebbe a più di dieci anni fa. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, infine, potrebbe essere stato l’uomo ad aver ucciso la donna e poi, in preda al panico, si sarebbe tolto la vita impiccandosi. Una fine atroce per la giovane moldava e per il 51enne di Torino che erano tornati da poco dalle vacanze.