I carabinieri hanno arrestato El Mostafa Quassiri, l’uomo che lo scorso sabato ha lasciato il figlio di 12 anni in macchina per poter andare a ballare in discoteca in tutta tranquillità.

35 anni, residente in provincia di Cuneo, autotrasportatore di professione, l’uomo aveva lasciato l’automobile in una zona isolata di Santena, in provincia di Torino.

Quando la pattuglia dei carabinieri si è avvicinata per un controllo alla macchina, una Ford Mondeo con il motore acceso, i militari si sono accorti che all’interno, sul sedile posteriore, vi dormiva un bambino.

Questi ha raccontato che il padre lo aveva lasciato lì verso le 22, raccomandandogli di stare tranquillo e di addormentarsi: il genitore è stato rintracciato verso le 3,30 all’interno della discoteca Amancer ed è stato arrestato per abbandono di minore.

L’uomo si è giustificato asserendo che il ragazzino non voleva restare da solo in casa e ha precisato di aver lasciato il motore acceso affinché il figlio potesse godere del riscaldamento. Ora si trova ai domiciliari, mentre il bambino è stato affidato alla zia paterna.