Il passaggio di almeno 76 tornado nel Midwest degli Stati Uniti sta seminando morte e distruzione (foto by InfoPhoto). Secondo un primo bilancio provvisorio ci sarebbero già cinque vittime e centinaia di feriti. Molti anche i dispersi tra cui un bambino nella contea di Washington, un piccolo centro del sud dell’Illinois, epicentro della tempesta insieme a Indiana e Ohio, una zona ad ‘alto rischio’ dove vivono circa 18 milioni di persone.

Tra i centri che hanno subito maggiori distruzioni anche Pekin e New Minden ma i tornado stanno spaventando gran parte delle federazioni americane: sono circa dieci gli Stati coinvolti in questa emergenza. Colpita anche la città di Indianapolis, dove il vento fortissimo ha spazzato via molte macchine. In molte aree del Paese si aspettano vasti blackout, vista la caduta di diversi pali della luce. L’ondata distruttiva si sta spostando a est, minacciando nelle prossime ore stati come Ohio, Indiana e Kentucky e città molto popolose, come Detroit, Cleveland, Cincinnati e Buffalo.

Raffiche a oltre 140 miglia l’ora si sono registrate in varie zone dal Paese mentre la tempesta si sta lentamente spostando verso la costa orientale e potrebbe lambire Pennsylvania, Maryland e New Jersey e città molto popolose, come Detroit, Cleveland, Cincinnati e Buffalo. Nel mirino potrebbe finire anche la città di New York.

Il National Weather Service e la Protezione Civile hanno lanciato l’allarme e gli americani a rischio sono potenzialmente oltre 120 milioni mentre 53 sono direttamente coinvolti e sono stati invitati a rifugiarsi in casa o in luoghi sicuri per proteggersi, mettendosi a riparo. Barack Obama sta ricevendo continui aggiornamenti sulla situazione del Midwest ed è in costante contatto con le autorità federali e i responsabili dei singoli Stati colpiti. La Casa Bianca chiede ai cittadini di seguire le indicazioni fornite dalle autorità.

Il tornado che ha colpito il Midwest degli USA