Nella tipologia B della prima prova di questa Maturità 2013, vi è anche la traccia storico-politica che verte su quattro omicidi che hanno modificato il corso della storia del XX secolo di tutto il Mondo. Si parla dell’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando, Giacomo Matteotti, John Fitzgerald Kennedy e Aldo Moro.

Ripercorriamo i quattro tragici eventi:

Francesco Ferdinando d’Austria-Este (Graz, 18 dicembre 1863 – Sarajevo, 28 giugno 1914) , fu arciduca della dinastia degli Asburgo in Austria ed erede al trono austro-ungarico. Il suo assassinio da parte di Gavrilo Princip (membro dell’organizzazione politico-rivoluzionaria Giovane Bosnia) il 28 giugno 1914 a Sarajevo, città della Bosnia ed Erzegovina annessa all’Austria, è considerato la causa scatenante della dichiarazione di guerra dell’Austria alla Serbia e quindi come causa prossima dello scoppio della prima guerra mondiale.

Giacomo Matteotti (Fratta Polesine, 22 maggio 1885 – Roma, 10 giugno 1924) è stato un politico socialista e antifascista italiano. Il 10 giugno 1924 intorno alle ore 16.15 Matteotti uscì di casa a piedi per dirigersi verso Montecitorio decidendo di percorrere il lungotevere Arnaldo da Brescia (per poi tagliare verso Montecitorio), piuttosto che incamminarsi lungo la via Flaminia per poi raggiungere il Corso attraverso gli archi di Porta del Popolo. Qui, secondo le testimonianze dei due ragazzini presenti all’evento, era ferma un’auto con a bordo alcuni individui, poi in seguito identificati come i membri della polizia politica: Amerigo Dumini, Albino Volpi, Giuseppe Viola, Augusto Malacria e Amleto Poveromo. Due degli aggressori appena si accorsero del parlamentare social-unitario gli balzarono addosso. Ciononostante Matteotti riuscì a divincolarsi buttandone uno a terra e rendendo necessario l’intervento di un terzo che colpitolo al volto con un pugno lo stordì. Gli altri due intervennero per caricarlo in macchina. In seguito i due ragazzini identificarono anche la vettura, da altri testimoni descritta semplicemente come “un’automobile, nera, elegante, chiusa”, forse una Lancia Lambda. I due ragazzini, avvicinatisi al veicolo, furono allontanati rudemente, poi la macchina ripartì ad alta velocità. Nel frattempo all’interno della vettura scoppiò una rissa furibonda e dall’abitacolo della vettura Matteotti riuscì a gettare fuori il suo tesserino da parlamentare che fu ritrovato da due contadini presso il Ponte del Risorgimento. Non riuscendo a tenerlo fermo Giuseppe Viola, dopo qualche tempo, estrasse un coltello e colpì Matteotti sotto l’ascella e al torace uccidendolo dopo un’agonia di diverse ore. Per sbarazzarsi del corpo i cinque girovagarono per la campagna romana, fino a raggiungere verso sera la Macchia della Quartarella, un bosco nel comune di Riano a 25 km da Roma. Qui, servendosi del cric dell’auto, seppellirono il cadavere piegato in due. Poi ritornarono a Roma dove lasciarono la vettura in un garage privato. Subito informarono Filippelli e De Bono degli avvenimenti e poi si allontanarono cercando di nascondersi.

John Fitzgerald Kennedy fu assassinato il 22 novembre del 1963 a Dallas, in Texas. Lee Harvey Oswald fu accusato dell’omicidio e fu a sua volta ucciso, due giorni dopo, da Jack Ruby, prima che potesse essere processato. La Commissione Warren concluse che Oswald aveva agito da solo; tuttavia, nel 1979, la United States House Select Committee on Assassinations dichiarò che l’atto di Oswald era stato probabilmente frutto di una cospirazione. La questione se Oswald avesse o meno agito da solo rimane dibattuta, con l’esistenza di numerose teorie cospirazioniste. L’assassinio di Kennedy fu un evento focale nella storia degli Stati Uniti per l’impatto che ebbe sulla nazione e sulla politica del paese. Ad oggi, la figura di Kennedy continua a ricevere stima e apprezzamento.

Aldo Romeo Luigi Moro (Maglie, 23 settembre 1916 – Roma, 9 maggio 1978) è stato un politico e accademico italiano, cinque volte Presidente del Consiglio dei ministri e presidente del partito della Democrazia Cristiana. È stato il 12º e 18º Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana. Fu rapito il 16 marzo 1978 e ucciso il 9 maggio successivo da appartenenti al gruppo terrorista denominato Brigate Rosse.

TUTTI I LINK CON I CONSIGLI UTILI PER SVOLGERE LE TRACCE DELLA MATURITA’ 2013:

Tracce temi maturità 2013: chi è Claudio Magris e L’Infinito viaggiare

Tracce temi maturità 2013: relazione individuo/società, da Pasolini a Montale

Tracce temi maturità 2013: Stato, Mercato e Democrazia da Krugman a Zingales

Tracce temi Maturità 2013: i Paesi emergenti, ecco cosa sono i Brics

Tracce temi Maturità 2013: progetto Brain di Barack Obama, la ricerca deve scommettere sul cervello

Tracce temi Maturità 2013: La vita non è solo competizione, ma trionfo di cooperazione e creatività