Un uomo di 50 anni ha ucciso a coltellate prima la moglie, Letizia, di 47 anni, e poi l’amica Laura, di 33. Una vera e propria tragedia che si è consumata ad Ortona, in provincia di Chieti, e che si è conclusa con la confessione dell’omicida il quale, stando alle prime informazioni, avrebbe avuto piccoli precedenti penali risalenti a circa 25 anni fa. L’uomo – un dipendente di un’azienda che eroga gas – era in fase di separazione dalla moglie con la quale, dunque, le cose non andavano più bene da tempo. Il marito era arrivato ad ipotizzare che tra la moglie e l’amica ci fosse una relazione. Per questo motivo ha deciso di ucciderle entrambe.

Ortona, l’uomo sospettava una relazione tra la moglie e l’amica

La 47enne sarebbe stata accoltellata nell’androne di casa di una conoscente in cui alloggiava da poco tempo, visto che si stava separando dal marito. Presente al delitto anche la figlia della coppia, una donna di 25 anni che avrebbe fatto di tutto per fermare il padre, ormai deciso ad uccidere la moglie. La giovane non avrebbe riportato ferite ma è stata trasferita in ospedale.

L’altra donna, invece, un’amica della moglie, è stata raggiunta subito dopo nella sua abitazione e lì si è consumato il secondo delitto.