Se ne è andato a soli 26 anni: Andrea Benedetti ha perso la vita a Sydney (foto by InfoPhoto) nel tentativo di uscire dalla cabina dell’ascensore. Il 26enne di Sassuolo è deceduto sul colpo dopo un volo di sette piani in un condominio della città del New South Wales. Secondo il quotidiano Daily Telegraph nella notte del 10 settembre il giovane sarebbe rimasto bloccato in ascensore insieme a tre amici al settimo piano di uno stabile dove alloggiavano, nella zona di Haymarket.

Probabilmente di ritorno a casa dopo una serata in compagnia, Andrea non avrebbe atteso i soccorsi e ha premuto il tasto di emergenza cercando di aprire le porte della cabina con le braccia. Una volta aperte, avrebbe messo un piede fuori nel tentativo di saltare su un pianerottolo precipitando nel vuoto della nella tromba dell’ascensore. Il giovane sarebbe molto sul colpo. Benedetti, che era in Australia da 10 giorni e sarebbe dovuto rimanere tre mesi, “sarebbe vivo se solo avesse aspettato quattro minuti in più l’arrivo dei tecnici” ha detto il manager dell’edificio Roula Ghosum.