Cresce il numero dei passeggeri dispersi a seguito del rovesciamento di un traghetto che transitava a largo delle coste del Bangladesh.

Secondo quanto riportato dal Daily Star, fino ad ora 100 sarebbero i dispersi e poco più di una decina i passeggeri recuperati dai soccorritori che sono intervenuti sul posto.

L’imbarcazione stava navigando verso Malaysia e trasportava alcuni rifiugiati di etnia Rohingyas.

Le prime ricostruzioni parlato di un naufragio avvenuto nella mattina di ieri nella Baia del Bengala.

Partito dal villaggio di Sanbrangm, il traghetto era partito nella notte con a bordo i passeggeri in fuga, ma non si capisce bene cosa sia successo e quali siano state le dinamiche dell’incidente.

Non è il primo incidente che avviene in questo tratto di mare, qualche giorno fa i soccorritori avevano cercato di recuperare altri 130 rifugiati in mare dopo che il loro battello è sprofondato in mare.

Di questi solo sei sono stati salvati.

La speranza adesso è che il numero dei soccorsi possa salire, altrimenti ci troveremmo di fronte all’ennesima tragedia in mare.