È un ospizio lager quello scoperto dai carabinieri di Trapani che hanno arrestato quattro persone, accuse di aver maltrattato gli anziani che avrebbero dovuto accudire in una casa di cura di Castellammare del Golfo. Gli ospiti della struttura, stando alle prime risultanze investigative, sarebbero stati insultati, maltrattati e picchiati così come mostrano le telecamere nascoste installate dagli inquirenti. Telecamere che hanno “inchiodato” alle loro responsabilità i quattro arrestati.

Gli arrestati dovranno rispondere di sequestro di persona aggravato in concorso, violenza privata pluriaggravata continuata in concorso e maltrattamenti aggravati contro familiari e conviventi in concorso. Intanto la casa di cura, nel Trapanese, è stata posta sotto sequestro ed affidata ad un amministratore giudiziario nominato dalla Procura della Repubblica.

Agghiaccianti le immagini che mostrano una particolare violenza nei confronti di un’anziana di 90 anni, già in precarie condizioni di salute. La donna avrebbe subito atteggiamenti di quotidiana e inumana violenza a cui i Carabinieri, adesso, hanno messo fine. In un caso, raccontano gli investigatori, sarebbe stata vincolata al letto con delle maniche del proprio pigiama così da impedirle di muoversi. L’anziana, tra l’altro, di notte – oltre ad essere legata – sarebbe stata coperta completamente con un pesante piumone e scoperta solo l’indomani mattina. Un vero e proprio incubo.