La gravidanza maschile potrebbe diventare presto una realtà infatti un gruppo di ricercatori sostengono che tra 10 anni al massimo si riuscirà nel trapianto utero per gli uomini. I medici della Cleveland Clinic nell’Ohio, avrebbero iniziato lo studio per una sperimentazione del trapianto e sarebbero già iniziati i prime screening in un gruppo di uomini secondo quanto riporta Yahoo.

La domanda principale è se la scienza riuscirà mai a trapiantare davvero un utero in un corpo maschile?

La dottoressa Karine Chung, esperta di fertilità e docente presso la University of Southern California’s Keck School of Medicine, parla già di gravidanze maschili sostenendo: “La mia ipotesi è che tra cinque, dieci anni o forse prima, anche per gli uomini sarà possibile portare a termine una gravidanza e partorire”. 

Negli anni la scienza ha fatto molti progressi in questo senso basti pensare alle cure ormonali nelle donne transgender che riescono a sopprimere ormoni maschili e innestarne di femminili riuscendo ad arrivare all’allattamento. La chirurgia si è ormai specializzata nella costruzione di genitali e si riescono ad ottenere “vagine costruite chirurgicamente con tanto di clitoride, il cosiddetto neoclitoride, dotato di sensibilità”.

Tra 10 anni quindi potrebbe essere possibile per gli uomini portare a termine una gravidanza attraverso il trapianto uterino maschile: questo è quello che dice la scienza poi bisognerà affrontare un problema etico sulla questione.