Ci stiamo avvicinando a grandi passi alla fine dell’anno. E come tutti gli anni nel mese di dicembre dovrebbe arrivare la tredicesima mensilità. Dovrebbero riceverla nella prossime settimane 16,6 milioni di pensionati e 16,8 milioni di dipendenti – per un totale di 33,4 milioni di persone.

Giusto per dare qualche cifra, la regione in cui vive il maggior numero di percettori di tredicesima è la Lombardaria – poco più di 6 milioni di persone -, contro le 77.000 persone della Valle d’Aosta (siamo allo 0,2% del totale).

Quanti soldi prenderanno? Secondo il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi “l’importo reale della tredicesima 2014 sarà più elevato rispetto a quello dell’anno scorso. Nello specifico, si tratta di 12 euro in più per un operaio specializzato, di 13 euro in più per un impiegato, mentre per un capo ufficio l’incremento sarà di 20 euro” – questi aumenti prendono in considerazione anche l’inflazione.

Andando nello specifico, un operaio specializzato con una retribuzione lorda annua di poco superiore ai 21.500 euro dovrebbe ricevere una tredicesima di 1.280 euro netti: 15 euro in più dell’anno passato. Un aumento che se si tiene conto dell’inflazione, diventerà di 12 euro.

Se consideriamo invece un impiegato con una retribuzione lorda di 26.200 euro l’anno, questo lavoratore dovrebbe percepire una mensilità suppletiva di 1.445 euro netti. Se arriviamo al capufficio – retribuzione lorda che sfiora i 50.000 euro -, la mensilità in più dovrebbe toccare i 2.544 euro netti.

Attenzione: il bonus di 80 euro non riguarderà anche la tredicesima. E – come spiega Giuseppe Bortolussi – “non è da escludere che alcuni dipendenti che hanno percepito lo sconto fiscale fino ad ora siano costretti a restituirlo. Infatti, gli 80 euro in più in busta paga spettano a coloro che non superano i 24.000 euro di reddito e in misura minore se lo stesso è compreso tra i 24.000 e i 26.000 mila euro. Pertanto, se nel corso dell’anno sono state superate queste soglie, senza che il datore di lavoro ne abbia tenuto conto, la restituzione di quanto percepito avverrà con la decurtazione della busta paga di dicembre”.

photo credit: kenteegardin via photopin cc