Le vediamo ogni giorno sui loro blog mentre indossano capi sempre diversi, spesso griffati, spesso molto costosi. Immaginiamo le loro cabine armadio strabordanti di abiti, accessori, borse e scarpe e ci chiediamo: “Ma le fashion blogger dove metteranno tutta quella roba?”

Nulla di più semplice: se la rivendono.

Non solo biblioteche dell’abbigliamento in cui i capi vengono presi in presito, ma un trend dilagante che attraversa indistintamente beauty blog e fashion blog è il “Blog Sale”, ovvero la svendita dei prodotti di bellezza e di abiti e accessori utilizzati per la realizzazione dei post e poi smessi.

E così a decine tra ombretti e rossetti swatchati – gergo tecnico che indica l’azione di provare sul braccio il prodotto per poi fotografarne il colore – sono offerti all’acquirente più celere e non è difficile fare “affari” o scovare introvabili prodotti di collezioni passate.

Allo stesso modo le fashion blogger mettono in vendita abiti e accessori indossati poche volte o addirittura una volta sola, sicuramente a prezzi vantaggiosi.

Benchè il desiderio di compiere una profonda analisi sociologica del fenomeno sia particolarmente allettante, ci faremo conquistare solo da una domanda, quella che sovviene con prepotenza più di tutte: voi indossereste l’abito messo da PincopallinaVIP per farsi le foto all’evento più cool dell’anno? E quella deliziosa gonnellina che sfoggiava sul lungomare in quel post di giugno? Vi mettereste mai sulle labbra il rossetto provato sul braccio da TiziaVIP (si spera bene disinfettato prima)? E fareste questi acquisti nell’ottica di risparmiare qualche euro e di trovare capi limited edition o più spaventosamente perché i prodotti in vendita sono appartenenti proprio a quella blogger CaiaVIP?

Nonostante sia comprensibile l’ardua necessità per le blogger di svuotare l’armadio e il beauty case, non sarebbe forse più opportuno organizzare una vendita benefica dei propri vestiti o prodotti di bellezza, devolvendo il ricavato a qualche organizzazione non-profit, anziché arricchirsi con la vendita di abiti e prodotti magari ricevuti in omaggio dai brand?

(SeguiVéronique anche sul suo blog veroniquetresjolie.com)