Un nuovo collegamento ferroviario tra il Porto di Trieste e il polo logistico di Bettembourg, Lussemburgo, è pronto ad essere aperto grazie alla collaborazione tra Trenitalia, Cfl, il gruppo delle Ferrovie di Lussembrugo, Cfl Multimodal, Elo, Eco Logistics Operator, TX Logistik, Gruppo Ferrovie dello Stato, e Alpe Andria.

Si tratterà di trasportare semi-rimorchi ‘Mega’ in arrivo al porto triestino e provenienti dalla Turchia su treni prestabiliti cui destinazione sarà appunto Bettembourg.

Ma non sarà l’ultima fermata.

I treni, gestiti dalla Cfl Multimodal, proseguiranno poi in altre stazioni del Lussemburgo, del Belgio, dei Paesi Passi, del Regno Unito, della Francia e della Germania.

Non si tratterà però di un commercio a senso unico, ma le merci verranno anche spedite da Bettembour alla Turchia, così da creare un nuovo flusso costante di scambi commerciali.

Quanto alla frequenza del servizio, si parla di 100 unità a settimana trasportate da 3 coppie di treni che faranno andata e ritorno.

Per il 2013, queste unità sono destina a salire a 300 a settimana, per un totale di 15 lima semirimorchi trasportati ogni anno.

Il vantaggio di queste operazioni sta sia nella riduzione del 75% delle emissioni di Co2 prodotte di solito dal trasporto su gomma, sia nel risparmio energetico, pari al 65% in meno.