Sei persone sono morte travolte da un treno in Calabria, lungo la linea Metaponto-Reggio Calabria, sabato 24 novembre alle 17.15. L’incidente è accaduto tra le stazioni di Rossano e Mirto Crosia (zona alto Jonio cosentino), all’altezza del chilometro 155 della linea, ad un passaggio a livello privato, in una zona di campagna. Il treno regionale 3753, partito da Sibari e diretto a Reggio, ha investito una Fiat Multipla. I morti erano tutti a bordo dell’auto. Due degli occupanti si sono salvati perché erano scesi per aprire il cancello del passaggio (non ha le consuete barriere). Le persone morte erano di nazionalità rumena; lavoravano alla raccolta di arance e stavano tornando a casa. Nessuno dei passeggeri o del personale a bordo del treno ha riportato ferite.

La dinamica dell’incidente è al vaglio delle indagini da parte della Procura di Rossano. Non è chiaro se l’attraversamento fosse aperto, o se sia stato forzato per attraversarlo, o se gli occupanti dell’auto avessero le chiavi della cancellata. L’attraversamento della ferrovia è in affidamento al proprietario del fondo agricolo della zona.

LINK UTILI:

Calabria: treno travolge auto sui binari. Sei morti

Tragedia in Calabria: treno travolge un furgone. Muoiono sei braccianti

Brindisi: incidente ferroviario, 1 morto, 25 feriti