E’ successo poche ore fa: il locomotore e un vagone del treno Intercity 660, tratta Milano-Ventimiglia, sono deragliati. La causa sembra essere stata una frana caduta dalla parete rocciosa del tratto di strada, a binario unico (foto by InfoPhoto), compreso tra Andora e Cervo (leggi qui il meteo per il weekend).

I due macchinisti sono vivi ma hanno riportato solo lievi ferite, illesi, invece, i 200 passeggeri che erano a bordo e che hanno dovuto incamminarsi per raggiungere a piedi la stazione di Andora, a circa 500 metri dal luogo dell’incidente. Il maltempo che imperversa sulla Liguria da giorni e che continuerà anche nelle prossime ore (leggi qui la news), ha già causato notevoli disagi. Per via di frane e allagamenti, dopo questo terribile incidente, è stata chiusa la linea ferroviaria che collega l’Italia alla Francia.

Già questa mattina la Protezione Civile aveva dato lo stato d’allerta 2 e, proprio nel tratto dell’incidente, era stato disposto il transito dei convogli a velocità ridotta proprio per il pericolo di frane (qui la news sul treno deragliato lo scorso anno a Perugia). Il consiglio era quello di non superare la velocità di 30 km/h e, proprio grazie a questa restrizione, i danni dovuti all’incidente sono stati contenuti.