Un ragazzo di 24 anni uccide la fidanzata di 22 e poi si suicida a Trento: lite alla base dell’episodio una lite avvenuto a Tenno in Trentino. I Carabinieri della compagnia di Riva del Garda, allertati dai vicini che hanno sentito gli spari provenire dall’abitazione, hanno trovato la coppia di giovani morti all’interno dell’abitazione. L’ipotesi al momento più accreditata dagli investigatori è quella dell’omicidio-suicidio: sarebbe stato il giovane a sparare alla fidanzata, per poi togliersi la vita e pare che all’interno sia stata trovata anche la pistola.

Mattia Stanga, 24 anni, e di Alba Chiara Baroni, 22 anni, erano una coppia nota in paese e che avrebbero avuto qualche diverbio negli ultimi giorni ma nulla che facesse pensare, nemmeno a familiari, un simile epilogo.I militari, giunti presso l’abitazione di proprietà del giovane, raccontano di essere arrivati intorno alle 14.30 ma l’episodio potrebbe essere avvenuto poco dopo le 14: ”I ragazzi sono stati trovati nel bagno al piano superiore della casa e l’arma risulta del giovane. Una pistola per uso civile, sportivo. La dinamica appare chiara”. 

Sarebbe stato Mattia a uccidere Alba Chiara e poi a successivamente a decidere di togliersi la vita con la stessa arma. La conferma giunge dai rilievi effettuati sul posto dai militari della compagnia di Riva del Garda, comandati dal capitano Marcello Capodiferro, e dai colleghi del nucleo investigativo provinciale, guidati dal capitano Andrea Oxilia.