Non è stata una cena del tutto perfetta, quella per alcuni ignari avventori di un ristorante cinese negli Stati Uniti. Al momento di ricevere il conto, infatti, si sono ritrovati sugli scontrini degli insulti a loro rivolti, pare scritti dagli stessi camerieri per identificarli. Le ricevute, caricate sui social network, hanno generato accesissime polemiche.

Il tutto sarebbe stato causato da una banale lamentela: un gruppo di clienti di Arlington in Virginia, recatosi presso un ristorante cinese, avrebbero fatto notare come la presentazione dei piatti fosse lontana dallo stile orientale. Ad esempio, le varie pietanze non sarebbero state servite in ciotole e piatti differenziati. Quanto basta per irritare i camerieri che, pur provvedendo al normale servizio, fra di loro hanno deciso di lanciarsi in insulti e battutine. Sul sistema per la memorizzazione degli ordini, di conseguenza, i camerieri avrebbero assegnato dei nomignoli offensivi per i clienti del tavolo in questione, tra cui del turpiloquio spinto e frasi come “ha il pene piccolo”. Peccato, però, si siano dimenticati di cancellarli prima di stampare e consegnare la ricevuta agli stupiti avventori. Il proprietario del locale, imbarazzato per l’accaduto, ha spostato i dipendenti coinvolti su turni diurni, mentre i consumatori sono stati rimborsati con un buono omaggio per una successiva cena.

Fonte: Mirror