Un dialogo tra due corpi che sfuggono alla legge di gravità; Una favola contemporanea ambientata in un luogo onirico, minimalista: è “Mirror” di Chiara Battistini, short film creato per la collezione F/W 2015-16 di Tru Trussardi. Ancora una volta la giovane regista milanese sviluppa il tema del corpo sospeso attraverso il connubio linguistico tra video e danza, così come aveva fatto precedentemente nel music video ‘Mi scusi’ per il lancio internazionale del disco ‘Still Smiling’ di Teho Teardo e Blixa Bargeld.

Scenograficamente il video richiama la collezione nella scelta dei colori e delle texture. I due protagonisti dialogano attraverso il movimento all’interno delle pareti di due diverse stanze appena accennate da pochi elementi scenografici: un letto, una lampada e un paio di scarpe.

L’atmosfera è magica e surreale. I performers, Ginevra Angeli e Riccardo Moro, sono i protagonisti di un carrillon pop-metafisico dai toni dark.

Gaia Trussardi, Direttore Creativo del Gruppo Trussardi, commenta: “Ogni collezione nasce da una visione che prende forma nella mente come se fosse uno spezzone di un film: un personaggio solitario in uno scenario che gli si addice, caratterizzato da un’ atmosfera che insieme al look, all’ espressione, alle movenze di lui/lei crea una suggestione, una identità. Mirror é la suggestione di un’ individualismo intimista, creativo, che ama il suo spazio domestico, le sue radici ma che prende il volo in maniera non convenzionale, solo attraverso il coraggio di esprimere anche con fisicità il proprio pensiero.”

“Ho voluto giocare in maniera ironica con le pareti di una stanza cercando un linguaggio che mi permettesse di sfidare le leggi di gravità e un mood che esaltasse la collezione Tru Trussardi creata da Gaia dai toni pop rock – fiabeschi”, aggiunge Chiara Battistini.

La magia del video si completa con il brano del compositore e produttore Robot Koch dal titolo “Mirror”.