È arrivato ieri, in Italia, il presidente americano Donald Trump che è atterrato all’aeroporto Fiumicino di Roma. Iniziata, dunque, la sua visita ufficiale in Italia da Presidente: dopo la Capitale, infatti, Trump è atteso a Taormina in occasione del G7, vertice internazionale che coinvolgerà, oltre al nostro Paese, anche Regno Unito, Francia, Germania, Canada e Giappone. Stamattina, invece, si recherà in Vaticano alle 8.30 per un colloquio con il Papa che non potrà durare più di 45 minuti: secondo i beninformati, Papa Francesco riserverà al presidente americano una ventina di minuti. Lo stesso tempo impiegato con Barack Obama. Un incontro che suona come una riconciliazione tra l’anti-Papa e l’anti-Trump.

Trump è atteso a Taormina per il G7

Dopo una breve visita in Quirinale, dove verrà accolto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Donald Trump partirà per Bruxelles per poi rientrare in Italia visto che venerdì comincerà il G7 in una Taormina blindatissima con oltre 7mila forze dell’ordine. Trump, in Sicilia, atterrerà nella base americana di Sigonella; dopo, in elicottero, raggiungerà Taormina.

Trump visiterà anche Bruxelles

La delegazione americana ha trascorso la notte nel quartiere Parioli di Roma in vista degli appuntamenti di stamattina. Con lui ci sono l’inseparabile moglie Melania Knauss e la figlia Ivanka Trump.