Sale sempre di più la tensione tra Corea del Nord e Usa. Kim Jong-un ha fatto sapere di essere pronto a “cancellare dalla faccia della Terra” gli americani mentre Donald Trump ha deciso di inviare in zona il sommergibile nucleare Usa Michigan che è arrivato nel porto di Busa, in Corea del Sud. L’arrivo del sottomarino deve essere inteso, probabilmente, come un avvertimento al regime di Kim Jong-un che oggi festeggerà l’anniversario della fondazione del suo esercito. Solitamente, infatti, in date così importanti la Corea del Nord esegue nuovi test missilistici: con questo braccio di ferro Trump ha voluto “giocare” d’anticipo.

Corea del Nord, la Cina potrebbe mediare col regime

Intanto si è tenuto un vertice tra Usa, Giappone e Corea del Sud a Tokyo: i tre alleati hanno discusso della crisi nella Corea del Nord e si sono detti pronti a coordinare “tutte le azioni” su Pyongyang. L’unico Paese che potrebbe far pressione sulla Corea del Nord affinché abbandoni i programmi missilistici e nucleari è la Cina con cui il regime ha buoni rapporti. Gli Usa intanto hanno fatto sapere che non escludono un raid in caso di nuovi test missilistici: “Non faremo qualcosa a meno che non ce ne diano motivo” ha spiegato l’ambasciatore americana all’Onu, Nikki Haley.