Si chiamava Alessandro Angelucci l’uomo di 34 anni che è morto ieri pomeriggio in Turchia, durante un’escursione naturalistica nei pressi di Kocaali, una località a circa 200 km da Istanbul.

Originario di Lanciano, ma residente a Pescara, Angelucci era un professore di storia bizantina presso l’Università di Chieti – Pescara ed era in Turchia insieme a un gruppo di studenti con il progetto scolastico Erasmus Plus che offre programmi di mobilità europea.

I testimoni riportano che il professore sarebbe precipitato da un burrone dopo aver perso l’equilibrio: una caduta fatale di oltre 15 metri, per la quale i soccorsi sono stati del tutto inutili.

Un magistrato ha disposto che sia effettuata l‘autopsia prima che il corpo di Angelucci venga riportato in Italia per il funerale.