Il bilancio delle vittime continua a salire dopo il crollo della miniera di carbone di Soma, nella Turchia nord-occidentale, in seguito a un’esplosione causata probabilmente da un cortocircuito di un distributore di energia.

Una vera e propria tragedia sta sconvolgendo la Turchia. dei 787 minatori presenti in miniera, sono centinaia i minatori ancora intrappolati a oltre 2 mila metri di profondità, ottanta i feriti, molti altri hanno avuto la fortuna di salvarsi. Il premier Recep Tayyip Erdogan a causa della tragedia ha annullato una visita di stato in Albania. (foto by InfoPhoto)

Alla miniera di Soma, che si trova nella provincia occidentale di Manisa, a 120 km da Smirne, è corsa contro il tempo dato che inizia a scarseggiare l’ossigeno, i minatori indossano maschere antigas ma hanno autonomia di poco più di un’ora.