Sipario chiuso per la 65esima edizione del Festival di Cannes, abbiamo visto divi i passerella, Brad Pitt in versione country intervistato quasi più sul suo matrimonio che sul suo film, “Killing them softly”, una Nicole Kidman che lascia a bocca asciutta tutti coloro che si aspettavano di rivederla nuda, ma anche abiti eccentrici, scollature vertiginose e tanto botulino.

Ma parlando di cinema, quali sono stati i film vincitori?

Sul palco, a premiare il film vincitore della Palma d’Oro, sul palco del Grand Théâtre Lumière, c’erano Audrey Tautou e Adrien Brody che hanno fatto il nome di Michael Haneke, che torna a Cannes con il suo ‘L’Amour’.

Vincitore del secondo premio, il Grand Prix, è invece l’italiano Matteo Garrone che conferma le sue doti con il film “Reality”.

Miglior regista è invece Carlos Reygadas con ‘Post Tenebras Lux’.

Il Premio della Giuria va a Ken Loach, con ‘The Angels’ share’, Miglior Attore è Mads Mikkelsen, nel film ‘Jagten’ di Thomas Vinterberg, Miglior Attrice, ex aequo, per Cristina Flutur & Cosmina Stratan in ‘Dupa Dealuri’ di Cristian Mingiu, e Miglior Sceneggiatura va a Cristian Mungiu, per ‘Dupa Dealuri’.

Per i corti invece, la Palma d’Oro va a ‘Sessiv-be deng’ di L. Rezan Yesilbas, e la Camera d’Oro va a ‘Beast of the southern wild’ di Benh Zeitlin.

Ci vediamo l’anno prossimo.