Madre e figlio litigano violentemente. Alla fine lui la getta dal terrazzo dell’appartamento, situato all’ottavo piano. Niente da fare per la donna. Il figlio ha poi chiamato il 113, dicendo di aver ucciso la madre.

E’ accaduto il 24 febbraio a Conegliano Veneto (Treviso). Mariano Coletti, questo il nome del figlio, età 36 anni, è stato arrestato dalla Polizia (foto by InfoPhoto) per omicidio volontario.

E’ stato un ispettore del commissariato di Conegliano ad entrare per primo nell’appartamento; Coletti lo stava aspettando. Ammanettato l’uomo, l’ispezione dell’appartamento non ha mostrato segni apparenti di colluttazione. Il corpo della donna, Paolina Saporosi, 65 anni, giaceva senza vita sull’asfalto.

Coletti, portato al commissariato, durante il primo interrogatorio non ha spiegato i motivi del gesto. Il forte litigio tra madre è figlio è stato sentito dai vicini di casa. Secondo le prime ricostruzioni, al culmine della lite il figlio avrebbe trascinato la madre verso il terrazzo, l’avrebbe sollevata di peso e scaraventata oltre la ringhiera.

GLI OMICIDI PIU’ RECENTI

Femminicidio Milano: uccisa a coltellate dal convivente

Uccide i figli: orrore in Brianza, padre sgozza i piccoli e tenta il suicidio

Iraniana uccisa a Milano: fatta a pezzi e portata a Venezia in un trolley