Finalmente non appare più un miraggio. L’amministrazione comunale della città di Udine con un’iniziativa pionieristica è la prima comunità italiana a mettere in rete davvero globalmente tutti i propri cittadini. In tempo reale si potranno segnalare sul web all’attenzione dell’ufficio comunale competente, le segnalazioni di disservizi o di problemi in genere riferiti alla viabilità e all’edilizia, non solo stradale.

La procedura è semplice.

Si accede all’indirizzo web del comune di Udine

Si clicca sull’apposito contenuto, si apre una pagina che riproduce la mappa navigabile della città.

Quindi si inseriscono le informazioni descrivendo la problematica.

In tempo reale tale segnalazione giungerà all’ufficio competente che con una sorta di brevissima analisi, deciderà di accogliere o meno la richiesta del cittadino-utente. I vigili non bastano più per controllare le disfunzioni di tutti i giorni quali buche, strisce pedonali che non si vedono più, semafori in tilt etc.

La filosofia che ha ispirato l’amministrazione comunale attivando questo servizio, fa ruotare tutto intorno al cittadino, come unico vero centro della comunità. Ognuno si sente così realmente cittadino attivo e responsabile dell’andamento della propria città L’esperimento sarà portato in tante altri capoluoghi italiani che ne hanno già fatto richiesta. Il sistema di segnalazione è chiamato ePart ed è un software venduto in abbonamento.

Dopo otto mesi di sperimentazione la gente di Udine è più che soddisfatta. Provare per credere.