Secondo quanto anticipato da alcune indiscrezioni, l’Unione Europea potrebbe chiedere all’Italia di reintrodurre la tassa sulla prima casa agli italiani più ricchi.

Nella giornata di oggi, infatti, verrà pubblicato il verdetto della Commissione europea sull’ultima manovrina economica e sul come il nostro paese sta gestendo il Patto di stabilità e di crescita. Si tratta del cosiddetto “pacchetto di primavera” che conterrà le raccomandazioni e i giudizi su bilanci e la situazione macro economica di ogni singolo paese membro dell’Unione Europea.

Secondo alcune anticipazioni riportate dalla Stampa, all’interno del pacchetto di primavera l’Europa potrebbe chiedere all’Italia di rimettere l’IMU ai proprietari ad alto reddito. Non solo, l’Europa potrebbe chiedere all’Italia un sforzo significativo e attuare una riforma per il catasto e ampliamento dell’obbligo di fatturazione e di pagamento elettronici.

Un altro punto importante per Bruxelles, e che la Commissione potrebbe chiederà all’Italia, è la riduzione della spesa pubblica. L’Unione Europea ha infatti chiesto a paesi come l’Italia di ridurre le uscite fino allo 0,6% del PIL, che significa una cifra compresa fra i 5 e i 10 miliardi di euro. Nonostante gli sforzi, i tagli saranno mirati alla riduzione delle spesa pubblica ma senza pregiudicare la crescita.