Uno spettacolo così a Venezia non si era mai visto. Mille abitanti della città si sono dati appuntamento in Piazza San Marco per prendere parte alla performance collettiva “Essere Venezia – Being Venice“, ideata dall’artista Elena Tagliapietra e dallo scrittore Alberto Toso Fei nell’ ambito del progetto “Venezia Rivelata“.

Tutti erano rigorosamente vestiti di bianco, colore della purezza, della giustizia e della speranza, come richiamo all’ importanza che la Serenissima Repubblica ha avuto nella storia nel campo dei diritti umani. Ai partecipanti, con torcia alla mano e con un cuore disegnato sul volto, è stato fornito dagli organizzatori un ombrello bianco da utilizzare durante la performance. Disposti lungo il disegno tracciato in Piazza, i mille veneziani hanno così dato vita ad un cuore candido e pulsante che, dal calar del sole in poi, si è illuminato grazie alle torce attese che puntavano verso il campanile. Al centro del cuore sono stati, così, presentati momenti performativi di danza, per completarsi con le letture di Toso Fei sulla storia delle leggi e delle normative d’avanguardia emanate proprio nella Repubblica Veneziana nei secoli scorsi. Insomma, un evento spettacolare con effetti tridimensionali e suggestivi tanto che la numerosissima folla, incantata, alla fine si è sciolta in un lungo applauso, sintomo dell’amore che i veneziani hanno per la propria città.