E’ un anno indimenticabile per Samuele Di Natale, giovane ragazzo autistico di Gela, balzato alle cronache per la standing ovation durante l’esame orale di Maturità presso il Liceo delle Scienze Umane di Gela. Un diploma che ha ottenuto col massimo dei voti e che ha attirato l’attenzione sia del Premier Matteo Renzi che del sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone che è andato a trovarlo nella sua abitazione in Sicilia.

Standing ovation per Samuele Di Natale

Poi la svolta. Dal 28 settembre Samuele ha trovato anche un lavoro: tutte le mattine, dalle 9.30 alle 11.30, si reca in ufficio, nella sede municipale dei servizi sociali di Gela. Un “dipendente” sempre puntuale, preciso ed attento. E’ stato assunto dalla cooperativa sociale “Nido d’argento” – che opera sia a Gela che a Partinico – con un contratto a termine per due ore al giorno nell’ambito di un progetto di inclusione sociale per soggetti diversamente abili.

Samuele ha trovato un lavoro

Un importante traguardo per la famiglia Di Natale che lo ha sempre sostenuto con l’ausilio di logopedisti e fisioterapisti privati. Tutto a spese loro. Con il sudore di papà Orazio, con la determinazione di mamma Provvidenza e con l’amore dei fratelli. Adesso per Samuele resta soltanto un grande sogno: incontrare Gerry Scotti, il suo conduttore preferito.