Non si può dire non sia una singolare prigione, quella per un pesce individuato qualche tempo fa lungo la costa est dell’Australia. Il piccolo animale, infatti, è rimasto intrappolato all’interno di una medusa e, impossibilitato a liberarsene, nuota guidandone i movimenti. Uno scatto talmente singolare che, come spesso accade in questi casi, è divenuto subito virale sui social network.

L’immagine è stata ripresa lo scorso dicembre, ma solo nelle ultime ore ha ricevuto una rilevanza davvero mondiale. I fotografi Tim Samuel e Franny PLumridge si erano immersi nei pressi di Byron Bay, quando la loro attenzione è stata attirata da un evento davvero singolare: un pesce, con il muso bloccato all’interno di una medusa, costretto a nuotare nelle acque trascinando con sé il suo insolito predatore. I due subacquei, esperti di fotografia e immersione, affermano di non aver mai visto nulla di simile. Di primo acchito, hanno pensato di liberare l’animale, poi hanno preferito non intervenire sul normale ciclo della natura, anche per la difficoltà di portare a termine una così insolita operazione. Sui social network, nel frattempo, in molti si chiedono se il pesce sia finalmente riuscito a sbarazzarsi dalla medusa.

Fonte: National Geographic