Se siamo consapevoli che internet e la condivisione che ha permesso oggi hanno agevolato rivoluzioni e hanno veicolato una quantità sempre maggiore di informazioni, non dobbiamo stupirci se, per aiutare la conservazione dei nostri mari, sia stata sviluppata un applicazione scaricabile gratuitamente dagli store.

Si chiama ‘Argo Sentinel’ ed è stata sviluppata dal Laboratorio Segnali e Immagini (Si-Lab) dell’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione del Cnr di Pisa.

Lo scopo di questa applicazione è quello di permettere a chiunque si trovi in mare di segnalare la presenza di sversamente di idrocarburi in mare.

Per farlo basta scrivere un messaggio nello spazio predisposto e segnalare l’Allarme Rosso o l’Allarme Giallo, dopo aver attivato il segnale Gps.

Questo permetterà di inviare al centro della rete le coordinate precise in cui si trova l’utilizzatore dell’applicazione, così da definire dove lo sversamento sia stato avvistato.

Tutte le segnalazioni andranno a confluire dentro una mappa, fruibile da Facebook e Twitter, che permetterà a chiunque di scoprire quali zone siano più o meno colpite dall’inquinamento.