Gli azzurrini peccano di esperienza e vengono battuti

L’Under 21 di Mangia non riesce a contrastare lo strapotere spagnolo, gli azzurrini perdono nettamente per tre a uno, le assenze illustri per la nazionale azzurra hanno pesato molto sul risultato ma nonostante ciò nel secondo tempo si è vista una partita molto equilibrata.
La Spagna parte subito bene e dopo soli 19 minuti passa in vantaggio con Rodrigo che super il portiere Bardi in uscita e deposita la palla in rete, i nostri ragazzi non riescono a reaggire e prima dello scadere della prima frazione di gioco arriva il raddoppio ospite, Sarabia parte in posizione regolare e la tattica del fuorigioco azzurro non va a buon fine, il giocatore delle furie rosse serve Deulofeu che da pochi metri non sbaglia.
Nella ripresa Mangia manda in campo Gabbiadini e Longo, è proprio quest’ultimo ad accorciare le distanze al 12esimo con un classico tiro da calcio a cinque ovvero di punta in anticipo sulll’avversario, la spagna non si disunisce e continua a macinare gioco ma nonostante tutto sono gli azzurri a sfiorare più volte il gol del pareggio, sul finale arriva il gol che chiude definitivamente la partita con Alvaro che salta Bardi in uscita e deposita la palla in rete.