È davvero un momento no per United Airlines, compagnia aerea statunitense che nelle ultime settimane è finita più volte nell’occhio del ciclone per via di varie polemiche. La prima ha riguardato il rifiuto di far salire a bordo due ragazze che indossavano leggins e che in base alle regole della compagnia non potevano avere accesso al volo perché violavano alcune direttive riservate anche ai familiari del personale United Airlines.

La seconda polemica, assai più accesa, ha riguardato i modi che sono stati riservati ad un passeggero di origini cinesi – un medico di 69 anni – che si era rifiutato di scendere da un velivolo per far posto ad un dipendente United Airlines che doveva essere trasferito altrove. Affermando di dover raggiungere il luogo di destinazione perché medico, al rifiuto dell’uomo di voler scendere dall’aereo sono intervenute le forze dell’ordine, che l’hanno infine portato via di forza, tra le proteste di tutti gli altri passeggeri a bordo e la scia di polemiche che il caso ha generato.

Come se tutto questo non bastasse, oggi è stata diffusa la notizia che qualche giorno fa, a bordo di un velivolo United Airlines, un passeggero è stato punto da uno scorpione della cui provenienza si ignorano a tutt’oggi le cause. L’animale potrebbe essere arrivato a bordo durante una precedente tappa in Costa Rica. L’uomo punto, che nel parapiglia sull’aereo ha perso due denti, non avrebbero però mai rischiato la vita e sarebbe stato immediatamente soccorso, prima dal personale di bordo e poi da un medico quando l’aereo, partito dal Texas è atterrato a Calgary, in Canada.