Da quest’anno, per alcuni studenti, l’iscrizione universitaria sarà gratis, o quasi. Infatti tutte le matricole che si iscriveranno all’Università il prossimo anno e hanno reddito Isee inferiore a 13.000 euro non dovranno pagare nulla, ad eccezione di imposta regionale e bollo.

Stes discorso vale per tutti gli studenti in corso. Non solo: la riduzione delle tasse arriva anche per chi ha redditi più alti, fino ai 30 mila euro di Isee. Niente tasse nemmeno per chi sta effettuando il dottorato e non ha una borsa di studio.

Nel concreto, i nuovi studenti e quelli in linea con gli esami dovranno se hanno un reddito Isee di massimo 13.000 dovranno pagare solamente 140 euro di tassa per il diritto allo studio e 16 euro di bollo. Un risparmio annuo che va dai 300 ai 500 euro. Le famiglie che beneficeranno di questo “sconto” saranno circa 600 mila.

Solo gli studenti iscritti al primo anno non pagheranno tasse in base al reddito Isee, mentre per gli anni successivi entrerà in gioco anche il merito. Gli studenti universitari in corso, o fuori corso di un anno, non pagheranno tasse di iscrizione solo se hanno accumulato un determinato numero di crediti: 10 crediti nel primo anno e 25 per gli anni successivi.