Una storia tragica quella che vede protagonista un non vedente statunitense, ucciso da un incendio nella sua abitazione causato da un uso improprio del microonde. Il tutto accade a Stonycreek, in Pennsylvania, tra lo shock dei parenti e dei vicini di casa.

L’uomo, un sessantottenne, da circa 25 anni viveva da solo: la cecità, infatti, pare non sia mai stata un limite per la sua autonomia. Lo scorso martedì, la vittima avrebbe deciso di scaldare per qualche istante un panno morbido nel microonde, per portare sollievo alle ginocchia dolenti. Tolto il tessuto dal forno, l’uomo non si è accorto di come il panno avesse preso fuoco: poggiato sulle gambe, le fiamme hanno rapidamente coinvolto gli abiti in flanella indossati. Inutile la corsa disperata verso la doccia: le ustioni, riportate su oltre l’80% del corpo, non hanno lasciato via di scampo. Nonostante l’immediato arrivo dei soccorsi e la corsa in ospedale, il sessantottenne è deceduto poche ore dopo.

A seguito dell’incidente, l’Oakland Fire Department ha voluto ricordare come salviette e altri tessuti non debbano mai essere inseriti nel microonde, poiché in alcuni casi potrebbero incendiarsi nel giro di pochissimi secondi. L’uso dell’elettrodomestico deve essere limitato a cibi e bevande.

Fonte: Mirror

Immagine: Using microwave oven via Shutterstock