E’ nato nel 1800, vive in Giappone, ha 116 anni ed è un ex impiegato delle poste: la persona più anziana vivente del pianeta è il giapponese Jiroemon Kimura, l’ultima persona ancora tra noi ad essere nata addirittura nel 1800. E pensare quante ne ha viste, quest’uomo: due guerre mondiali, la Rivoluzione d’Ottobre, la Guerra fredda e molto altro.

Kimura ha preso il posto, nel Guiness dei Primati, di James Sisnett delle Barbados, divenendo di fatto l’uomo più vecchio del pianeta e l’unico ad essere nato due secoli fa. Classe 1897, tiene alto i colori del sesso forte, visto che invece ancora esistono circa una decina di donne nate nel corso del 1800, tutte certificate dal Guinness.

Kimura, ovviamente, è circondato da una vera e propria tribù: quasi settanta tra figli e pro-pronipoti, cugini, zii e quant’altro. La sua vita, comunque, è stata molto tranquilla: è stato un impiegato delle poste nella prefettura di Kyoto fino al 1962; poi contadino, attività che ha svolto fino alla bella età di 90 anni. Mangia tre volte al giorno, ma, ha dichiarato, l’importante è che siano pasti leggeri. Se si vuole avere una vita lunga, forse è meglio seguirne le orme…