Secondo il Guinness dei primati l’uomo più vecchio del mondo era Salustiano “Shorty” Sanchez, di origini spagnole. Il longevo americano si è spento venerdì 13 settembre all’eta’ di 112 anni in una casa di riposo di Grand Island, nello stato di New York. Nato a El Tejado de Bejar, in Spagna, nel 1901, aveva lavorato come operaio nei campi di canna da zucchero a Cuba prima di emigrare negli Stati Uniti.

Ora lascia in eredità il suo primato a un italiano: Arturo Licata, siciliano di 111 anni. Ex minatore, vive ad Enna e l’anno scorso ha rivelato il suo segreto a Repubblica Palermo: “Cantare e sorridere”.. Sì perchè nonostante l’età coltiva ancora la passione del canto. A pranzo pasta con la ricotta e vino rosso ma la sua vita è stata stata sempre sana e regolare. Molte verdure, cipolla cruda a volontà, poca carne rossa e tanto movimento fisico. Da giovane faceva 22 chilometri al giorno a piedi. La sua mente è ancora lucida e i pensieri nitidi.

Secondo il Gerontology Research Group, che traccia i profili delle persone di 110 anni e oltre e convalida le età per il Guinness, la donna più vecchia del mondo è la Misao Okawa, supercentenaria giapponese di 115 anni.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook