Lo avevano preannunciato gli 883 di Max Pezzali già 20 anni fa, ma ora è tutto vero: hanno ucciso l’uomo ragno! Sì, perché la Marvel, la casa editrice creatrice del supereroe (foto by InfoPhoto), ha annunciato che il suo protagonista se ne va. No, non è uno scherzo: l’Uomo Ragno è stato ucciso dal suo nemico di sempre, il dotto Octopus. Questo quanto contenuto nell’ultimo numero di “The Amazing Spiderman”, il fumetto a lui dedicato. E’ il numero 700 dell’edizione, non ci sarà il numero 701.

Ma la saga dell’uomo ragno non finisce qui: la Marvel, infatti, non vuole rinunciare ad un eroe così tanto amato (e che fa guadagnare molti soldi…) e lo fa risorgere. Il novello Gesù Cristo, infatti, sarà il protagonista di una nuova serie, intitolata “The Superior Spider-Man” che vedrà la luce da gennaio.

Una trasformazione quasi normale, visto che molti supereroi hanno fatto la stessa fine. Troppo vecchi per piacere ancora? Forse, ma la passione di tutti per i fumetti sembra andare contro questa teoria. Così come i super incassi al cinema della saga dell’uomo ragno; il supereroe era nato nel 1962, creato da Stan Lee (testi) e Steve Ditko (disegni). Nel 2001 venne inserito al terzo posto, dalla rivista Wizard Magazine, nella speciale classifica dei 200 migliori personaggi dei fumetti della storia, dopo Batman e Superman. C’è da chiedersi che fine faranno gli altri due…