Villa San Martino, la residenza di Arcore – in provincia di Milano – che appartiene al leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, è stata suo malgrado protagonista di un drammatico episodio di cronaca. Un uomo di trent’anni, Claudio Usala, di origine sarda, ha scelto di darsi fuoco davanti alla proprietà, alle ore 9:45 di stamattina.

Secondo le prime ricostruzioni della drammatica vicenda, l’uomo si sarebbe avvicinato al cancello di Villa San Martino quando aveva gli abiti già inumiditi di sostanze infiammabili. Giunto davanti all’abitazione di Silvio Berlusconi avrebbe estratto un accendino e quindi si sarebbe dato fuoco. Claudio Usala è stato immediatamente soccorso dai carabinieri che stazionano costantemente davanti alla residenza di Berlusconi, a guardia della residenza. L’uomo è stato aiutato a liberarsi dei vestiti, che nel frattempo avevano preso fuoco, e a domare le fiamme che si stavano propagando.

Dopo essere stato soccorso, l’uomo è stato infine condotto presso l’ospedale milanese di Niguarda, in elicottero, dove è stato ricoverato a causa delle numerose ustioni presenti su tutto il suo corpo. Al momento il gesto è ancora privo di una qualsiasi possibile spiegazione: non è ancora noto, infatti, il motivo per cui l’uomo abbia deciso di darsi fuoco e perché l’abbia fatto proprio davanti alla residenza di Arcore di Silvio Berlusconi.